Guerrier@ In Azione: Follia del Flamenco

This post is also available in: esEspañol (Spagnolo) enEnglish (Inglese)

Ciao Guerrier@!

Como gia´ sapete, il previo 9 di febbraio si e´ celebrata la Festa Flamenca Nina la Guerriera nella quale molti guerrier@ si sono uniti in solidarieta´ e passione per il flamenco per contribuire alla nostra causa e raccogliere fondi per la ricerca sulla glicogenosis tipo 1b.

La Associazione Culturale Locura Flamenca ha organizzato nel paese natale del mio papa´ (e ormai mio) l´iniziativa di un festone in cui ballavanao, suonavano e cantavano i seguenti gruppi artistici: Grupo PA TO’, Coro y Sevillanas del Centro de Participación Activa e la stessa Locura Flamenca. A tutti loro vanno i nostri piu´ sentiti ringraziamenti.

 

Io appena potro` vedrete come mi daro´ da fare, magari pure iscrivendomi a Locura Flamenca, perche´ di fatto mi piacerebbe imparare a ballare, cantare, suonar al chiatarra, le percussioni… Che voglia! (Chissa´ se la glicogenosi me lo permettera´, sicuramente si spende un sacco di glucosa.. tocchera´ star attenti e portarsi dietro scorte di carboidrati!). Mi hanno detto che se la sono spassata e che i gruppi sono formati da persone e prefessionali eccellenti. Inoltre, ho gia il mio nome artistico… Nina “La Guerriera”. Vi piace?

 

Siamo anche grati a tutti i collaboratori del Mirador Atalaya Real e a Wedding Call Eventos e a tutti coloro i quali si prestarono a venderé i biglirtti dello spettacolo: Auto-Escuela Santa Ana, Peluquería Jesús Borrego, MK Tejanos, Mis Tejidos R.M. e, di nuovo, Locura Flamenca e il Centro de Participación Activa.

Non ho potuto presenziare allévento nemmeno questa volta purtroppo.. Sapete che ho il sistema immunitario affettato, non ho neutrofili sifficienti ne’ capaci di combattere infezioni per cui devo stare attenttissima a dove vado, respiro e soprattutto in onverno non posso stare in posti al chiuso ed affollati..

Quest’anno sfortunatamente ho avuto varie infezioni incluso una otitis (che ancora non passa!), pero’ vabbeh, la parte positiva e´ che combatto contro tutti i mali come una vera guerriera e poco a poco vado avanti.. Inoltre, fortunatamente, nessuna infezione mi ha contagiato l’apparato digestivo questo inverno, quindi ho evitato per alquni mesi ospitalizzazioni per emergenze gravi come quelle avute la scorsa estate che ci hanno fatto prendere piu’ d’un bel spavento! Ancora non so incrociar le dita, incrociatele voi per me affinche` la cosa duri a lungo 🙂

Dicevo, questa iniciativa mi ha illusionata ed emozionata molto perche` come vi raccontavo precedentemente, mi piace tantissimo la música, e´ allegria per l’anima! Mi mettono un pezzo ed inizio a muovere immediatamente tutto il corpo! Gia´ dentor il pancione di mamma ho inziato ad ascoltare il mio nonno italiano (con la sua band e senza) suonare, in Nonno Roberto, si´ perche` lui suona la batteria e fa le prove per i concerti della sua banda musicale anni `70 “I Ragazzi Soli”.

E poi ancora, l`altro mio nonno, l´Abuelo Enrique, anche lui ci da con la música, ha il flamenco nelle vene:

Qué arte che ha il nonno, eh? Che allegria vederlo e sentirlo cantare!  🙂

Da buona Andaluza y Veneziana ho l`arte nelle vene anch’io! In modo speciale il Flamenco, ma anche altri tipi di ballo… di fatto la mia mamma ha ballato danza classica e contemporánea per tanti anni anche profesionalmente quando io non esistevo ancora, in famiglia amiamo il movimentooo 😉 Con questi video ho imparato cosa significa farsi venire la pelle d’oca! 😉

Per finire, vi lascio qui la mia interpretazione…. Faccio il ritornello della canzione “Achilipu”…. “APU”…. “APU”….

Abbimao triunfato ancora Guerrier@! Grazie mille ancora per tutto! Muchísimas gracias por todo!

Millioni di NinAbbracci!! 🙂

Rispondi